Videoconsulenza Online

Prenota una videoconsulenza online e ottieni aiuto, se preferisci. #siriparte

Trova lo specialista

Dieta contro le emorroidi: E’ davvero efficace?

Le emorroidi sono cuscinetti morbidi e molto vascolarizzati siti nella parte terminale del retto che contribuiscono alla continenza: esse si gonfiano e sgonfiano a seconda della situazione.

Vengono divise in:

  • emorroidi interne: sono situate all’interno del canale anale, ad occhio nudo non vengono viste e sono indolori. Queste possono prolassare (uscire all’esterno) durante l’atto defecatorio per poi rientrare spontaneamente.
  • emorroidi esterne: sono visibili ad occhio nudo ed hanno la forma di piccole protuberanze dure che provocano dolore al paziente.

A seconda della gravità si distinguono quattro gradi di intensità dove il I° grado sta ad indicare una gravità lieve (emorroidi interne) e il IV° grado indica una gravità elevata (è necessario un intervento chirurgico per farle rientrare).

Il paziente con emorroidi tende a rivolgersi allo specialista quando lo stadio delle stesse risulta avanzato e quando sanguinamento, dolore e bruciore anale risultano insopportabili.

emorroidi

Quali sono le cause?

Vi è un’interconnessione di fattori che determinano la comparsa di emorroidi, tra i quali:

  • tendenza delle vene che si trovano nella parte terminale del retto a distendersi per periodi più o meno brevi. Le vene quindi, a causa della pressione sanguigna, si gonfiano e il flusso ematico diventa più lento: questo processo può portare alla formazione di coaguli di sangue
  • obesità
  • stitichezza prolungata
  • abitudini alimentari errate

Proprio in riferimento alle abitudini alimentari rispondiamo positivamente al quesito che ci siamo posti al titolo di questo articolo. Sì, un’alimentazione corretta ed equilibrata scongiura il rischio emorroidi.

Quale è la dieta corretta per scongiurare il rischio emorroidi?

  • Mangiare ad orari quanto più possibile regolari
  • assumere cibi non troppo piccanti e\o speziati
  • limitare il consumo di formaggi troppo stagionati
  • evitare superalcolici
  • limitare la quantità di caffè
  • bere almeno 2 litri di acqua al giorno
  • effettuare una discreta attività fisica giornaliera (è sufficiente mezz’ora al giorno di attività dolce)
  • assumere fibre in modo abbondante cercando di non superare i 35gr al dì (per evitare meteorismo)

Tutto ciò farà si che le feci si mantengano sempre ben idratate e quindi morbide, questo faciliterà la loro espulsione.

I nostri centri